Ozonoterapia

Dott.ssa Giuditta Fedri

GIORNI E ORARI
  • Giovedì dalle 10:00 alle 13:00
  • Venerdì dalle 15:30 alle 18:00

Lombalgia, sciatalgia, cervicalgia, osteoartrite, epicondilite, cefalee, emicranie, nevralgia del trigemino, sindrome vertiginosa, gastrite e colite acuta e cronica, stipsi e diarrea, asma bronchiale, rinite allergica, menopausa, dismenorrea, stati di insonnia ed ansia, dipendenze da fumo e cibo.

Approfondimenti

L’ossigeno-ozono terapia è una metodica naturale, totalmente priva di effetti collaterali ed estremamente versatile. Ha un potente effetto antinfiammatorio e antidolorifico, ma anche antivirale, antibatterico e regolatore del sistema immunitario. Per questo è utile in molteplici patologie, oltre che come terapia preventiva. Può essere utilizzata come monoterapia o in associazione ad altri trattamenti, come coadiuvante.
Non interferisce con i farmaci, ne attenua invece gli effetti collaterali, potenziando i benefici.
Per queste caratteristiche è indicata in patologie osteo-articolari e muscolari, infettive, disordini immunitari, vascolari, malattie ginecologiche, in ambito estetico, rigenerativo e preventivo.
Consiste nella somministrazione di una miscela gassosa di ossigeno-ozono in opportune concentrazioni, che cambiano in base alla patologia da trattare.
Le modalità di somministrazione sono diverse:
- infiltrazioni articolari, muscolari, sottocutanee o intradermiche
- insufflazioni rettali, vaginali
- trattamenti sistemici mediante ozonizzazione del sangue (grande e piccola autoemoterapia).

Le uniche controindicazioni sono il favismo, l’ipertiroidismo e la gravidanza ( quest’ultima per questioni medico-legali)

Di seguito alcune delle patologie maggiormente trattate:

Ernie e protrusioni discali,
Lombalgia e lombosciatalgia da altre cause,
Cervicalgia e cervicobrachialgia,
Artrosi,
Contratture,
Tendinopatie,
Sindrome del tunnel carpale ( di grado lieve-moderato),
Fibromialgia,
Stanchezza cronica,
Linfedema.

In estetica:

biorivitalizzazione del viso,
anticellulite.

    RITIRA IL REFERTO